VIAGGIO / JOURNEY [2002-2014]

"L'oscurità omologa spegne le immagini.           
Sono in viaggio.                                               
Sento le vibrazioni dei motori.
E tu chi sei ?
Da dove arrivi ?
Sei uscito fuori dai sogni ?"
"Matte darkness switches off images.
I am travelling.
I feel engine vibrations.
And, Who are you ?
Where are you from ?
Are you coming out from (my) dreams ?"

 

Daniele Alletto  [06-06-2010]

 

DESTINO /DESTINY

Percorsi sconosciuti che si leggono nei piccoli dettagli quotidiani. Il (un) destino a noi associato ?

 

UOMO/ MAN

Solitario, cammina nella pioggia: è questo l'UOMO moderno che vive un'esperienza al limite della paranoia e della claustrofobia.

La pioggia come elemento purificatorio dell'anima, lacrime che sgorgano dal cielo e dai suoi occhi e che lo mettono in comunicazione con il proprio destino.

VIAGGIO INTERIORE / JOURNEY WITHIN

Il viaggio ad occhi aperti inizia ricercando in se stessi quella luce riflessa dal mondo che colpendo i nostri occhi genera un'emozione che ci trasporta lungo rotte sconosciute.

 

OLTRE LA LUCE/BEYOND LIGHT

La rotta porta verso un mare infinito di emozioni dove la luce accecante che scaturisce da un sonno vigile ci permette di percepire i dettagli che esistono oltre le cose: il mondo non è solo quello che sembra.

 

IL MONDO DI MEZZO/DARK AFTER LIGHT

Quando si approda alla fine del viaggio, ci appare il lato oscuro del quotidiano: la realtà è finzione e la finzione è realtà, nulla è più bianco tutto si copre di un velo di luce oscura che trascina la visione verso un mondo parallelo, il mondo di mezzo. Il viaggio ricomincia.

 

CREATO/MADE

Si crea e si distrugge. Chi ha creato chi ?

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Daniele Alletto tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione / all rights reserved - copyright protected - powered by MILLINVAR